Home / Articoli / Damiana







La Damiana era una pianta utilizzata dal popolo Maya come pianta afrodisiaca perche’ dona energia al corpo (viene infatti detto anche Viagra messicano). Viene solitamente usata per trattare diverse problematiche fra cui problemi gastrointestinali, mal di testa, problemi respiratori, problemi genitourinari… Produce euforia, rilassamento e aumento dell’immaginazione.

 

Una tazza di tè di Damiana allevia gli stati depressori, l’ansia e agisce come stimolante, diuretico e lassativo. Allevia altresi’ i sintomi della menopausa ed e’ utile come sedativo della tosse.

 

Nome scientifico: Turnera diffusa

Nomi volgari: Damiana, Damiana Californiana, Erba del pastore, Old woman’s broom

Habitat: territori aridi dell’America tropicale, Brasie, Bolivia, California e Messico

 


 

 

Usi medici della Damiana

 

  • Trattamento dei problemi gastrointestinali come colistiti, dissentereia, dispepsia, mal di stomaco (assunta come infuso o decotto) .
  • Trattamento del mal di testa.
  • Trattamento dei problemi respiratori come asma, bronchite, catarro, raffreddore e tosse (infusione, decotto o macerazione). Specificatamente per l’asma e la bronchite viene utilizzato il decotto delle inflorescenze.
  • Trattamento dei problemi genitourinari come cistite, dismenorrea, malattie veneree, emissione involontaria di sperma, infiammazione testicolare, sterilità, frigidità, impotenza, nefrite, nefrosi, orchite, sifilide, anemia, debolezza nervosa e muscolare.
  • Viene consigliata la Damiana come tonico.
  • Consumare la Damiana come decotto o tramite l’aspirazione dei fumi di combustione produce euforia, rilassamento e aumento dell’immaginazione da 30 a 90 minuti.

 

 

Effetti secondari della Damiana

La Damiana puo’ produrre un’alterazione del ritmo cardiaco e aumentare l’irritabilità intestinale.

 

Controindicazioni della Damiana

La Damiana e’ relativamente sicura a piccole dosi ma l’utilizzo di sovradosaggi puo’ portare ad effetti anche gravi che pero’ , ad oggi, non sono stati studiato. Si sconsiglia l’utilizzo in concomitanza ad altri stimolanti come il ginseng, il te’, il guaranà e il caffè per evitare una sovrastimolazione del sistema nervoso centrale. L’assunzione di Damiana puo’ interferire con l’assorbimento del ferro. Si sconsiglia totalmente l’assunzione in gravidanza e allattamento poiche’ potrebbe portare ad un aborto e le sostanze in essa contenute potrebbero passare nel latte materno. In ogni caso l’assunzione di Damiana e suoi derivati dovrebbe essere sempre effettuata sotto il controllo medico e mai in automedicazione.

 


Esprimi il tuo gradimento riguardo l'articolo "Damiana" con un voto: